QA turismo cultura & arte-WHAT IF: un museo temporaneo di realtà virtuale

14/01/2020 Lorenzo Maria Lucenti

“WHAT IF. La riproducibilità tecnica nell’epoca dell’opera d’arte” è il museo temporaneo di realtà virtuale allestito al Vitruvio Virtual Museum, in occasione di Arte Fiera 2020. Sarà possibile visionarlo dal 23 al 26 gennaio, allocato presso i nuovi spazi di VRUMS – Virtual Realty Arts Rooms (Via Zaccherini Alvisi 8, Bologna).

«L’esposizione – ha spiegato la curatrice Eleonora Frattarolovuole fare il punto della situazione sulle potenzialità e lo sviluppo della realtà virtuale in campo artistico (dal cinema, all’architettura, alla pittura) attraverso opere che configurano realtà sorte nel passato, o proiettate nel futuro, in mondi fantastici, frutto di immaginazioni totalizzanti».

Al centro di tutto c’è l’esperienza virtuale, che può essere vissuta in prima persona. Il museo temporaneo ospita cinque opere che forniscono questa esperienza: What if, che dà il nome all’esposizione, Synapse, Casa DO UT DO, Casa Malaparte e Tributo a Freak Antoni. Ad eccezione di What if, tutte le altre opere sono state già esposte in alcuni dei musei italiani.

Sorgente: QAeditoria.it – QA turismo cultura & arte