Quattro stagioni: allegoria ricorrente e restauro

L’allegoria delle quattro stagioni è ricorrente nell’arte fin dal tempo di Roma antica; ripresa ampiamente con il neoclassicismo.
È un tema che incontriamo anche nelle arti figurative.
A volte, quello che appare un insignificante motivo ornamentale, stravolto da spessi strati di vernice, si rivela, se restaurato uno stucco decorativo di rara bellezza.
quattro stagioni, estateprimavera, quattro stagioniRimuovendo con bisturi e spatole le verniciature e le incrostazioni sugli stucchi presenti in una villa nella bassa bolognese, sono apparsi, gradualmente modanature e altorilievi in gesso risalenti al XVII secolo, opera di un artigiano piuttosto competente.
In corso d’opera ci siamo accorti che gli stucchi presentavano colori e decorazioni tipiche delle stagioni dell’anno riproponendo un’allegoria delle stagioni.
Una volta ripulite le plastiche originarie, i colori erano presenti in quantità sufficiente per consentire una lettura delle opere.
Si è quindi proceduto all’integrazione delle loro lacune.
quattro stagioni, invernoquattro stagioni, autunno
Un trattamento superficiale con resine acriliche, consolidante e protettivo, imbibite a pennello, ha riportato le modanature alle condizioni originarie.
modanature, stucco neoclassico
Tra la fine del XVIII e l’inizio del XIX secolo (il periodo neoclassico) era abituale riprendere stili ed iconografia dall’arte espressa nel mondo ellenico e latino, in particolare dalla Roma antica.
È abbastanza usuale ritrovarne tracce ed opere nei palazzi di quel periodo.
Un esempio lo troviamo nel corridoio di una villa bolognese, in quattro medaglioni in stucco con modanature rettangolari e ghirlanda circolare, che propongono le divinità latine e richiamano simbologia, tecnologia e materiali del periodo neoclassico.
stucco neoclassicostucco neoclassico
Oltre alle divinità, alle allegorie, alle quattro stagioni, l’arte neoclassica richiama pure elementi di vita quotidiana, espressa dalle forme artistiche della Roma antica; un esempio è il medaglione dell’ultima immagine, posto ad inizio e fine di una serie di cammei decorativi: propone una biga tirata da quattro cavalli.
stucco neoclassico stucco neoclassico

stucco neoclassico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *