QA turismo cultura & arte-Coronavirus, Franceschini: riapertura dei musei graduale, non tutti il 18 maggio

05/05/2020 Maksym Rozhkovskyy

[…]

C’è chi conta su una situazione di partenza “più facile” come Villa Adriana, per esempio, che a Tivoli vanta ampi percorsi tutti all’aperto. O come il Maxxi a Roma, che sfrutta tutti gli aspetti di un contenitore architettonico dai grandissimi volumi. Ma anche il Parco archeologico di Paestum, che sta mettendo a punto entrate contingentate e percorsi limitati. Così come Pompei, che riaprirà gradualmente proprio partendo dai suoi tanti spazi esterni, dalla palestra al teatro e al foro.

In generale però, non sarà così semplice e nemmeno così immediato in Italia riaprire i musei. E quella del 18 maggio rischia di rimanere una data indicativa. La parola d’ordine comunque è sempre la stessa, da Nord a Sud: “gradualità”. La volontà c’è, lo ripetono tutti i direttori, da quelli dei Musei Civici di Milano alle Gallerie Nazionali di Palazzo Barberini a Roma, dagli Uffizi a Firenze a Palazzo Fava di Bologna. Ma tanti fondamentali aspetti restano da chiarire, cominciando dalle linee guida del governo, che sono attese per la prossima settimana. Perché al momento nessuno sa in concreto quali saranno le regole da ottemperare. […]

Sorgente: QA turismo cultura & arte-Coronavirus, Franceschini: riapertura dei musei graduale, non tutti il 18 maggio

Lascia un commento