Categorie
Varie

Una passeggiata lungo i portici di San Luca a Bologna

È notizia fresca di stampa l’iscrizione dei portici di Bologna nella lista Unesco dei patrimoni dell’umanità. Un titolo meritatissimo…

Sorgente: Una passeggiata lungo i portici di San Luca a Bologna

Categorie
Varie

QA turismo cultura&arte-Quattro progetti spaziali per salvaguardare i beni culturali italiani

Quattro progetti spaziali per salvaguardare le bellezze dell’Italia, non è il futuro, ma il tema affrontato dalla conferenza di ieri mattina presso la sede del Ministero della Cultura: “Mic, Esa e Asi, insieme per l’Arte: Il 5G e le tecnologie spaziali applicate alla tutela dei beni culturali”, incentrata sull’utilizzo delle tecnologie aerospaziali per la salvaguardia del patrimonio artistico.

http://www.qaeditoria.it/details.aspx?idarticle=160108&AspxAutoDetectCookieSupport=1

Categorie
Varie

QA turismo cultura&arte-ShareArt, nasce la collaborazione tra ENEA e Istituzione Bologna Musei per monitorare la fruizione delle opere d’arte

ENEA – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico – e Istituzione Bologna Musei danno il via a un’importante collaborazione con l’obiettivo di ottenere un’innovativa rilevazione dati nel controllo del gradimento e dei modi di fruizione di opere d’arte in contesti museali mediante la sperimentazione e lo sviluppo di metodi informatici che si basano su applicazioni di Intelligenza Artificiale e Big Data.

http://www.qaeditoria.it/details.aspx?idarticle=160094&AspxAutoDetectCookieSupport=1

Categorie
Varie

Dalle macerie di Beirut spuntano due opere di Artemisia Gentileschi

https://www-exibart-com.cdn.ampproject.org/c/s/www.exibart.com/arte-moderna/dalle-macerie-di-palazzo-sursock-a-beirut-spuntano-due-opere-di-artemisia-gentileschi/amp/

Categorie
Varie

QA turismo cultura & arte-In un magazzino di Milano ritrovata un’opera perduta di Francesco Hayez

Fino al 1838 è stata esposta nella Pinacoteca di Brera, poi se ne sono perse misteriosamente le tracce. Un’opera di Francesco Hayez, meno nota del famoso quadro che ritrae due giovani amanti che si scambiano un bacio appassionato, seppur conservata nello stesso luogo. A distanza di oltre 150 anni, l’opera scomparsa, un olio su tela dal titolo “Luigi XIV e Mademoiselle de La Vallère”, è però tornata alla luce.

sorgente

Categorie
Varie

Dietro il quadro, il lato nascosto dell’arte

Il retro dei quadri può rivelare mille sorprese. Dietro un quadro c’è la storia del dipinto, ci sono appunti, ci sono puntelli e perfino altri quadri!

Sorgente: Dietro il quadro, il lato nascosto dell’arte

Categorie
Varie

QA turismo cultura&arte-Archeologia: su una lastra funeraria è stata scoperta la mappa più antica d’Europa

http://www.qaeditoria.it/details.aspx?idarticle=159861

Categorie
Varie

QA turismo cultura& arte-Archeologia: a Volterra riemerge “l’anfiteatro che non c’era”

http://www.qaeditoria.it/details.aspx?idarticle=159857&AspxAutoDetectCookieSupport=1

Categorie
Varie

Il Perseo di Cellini secondo Singer Sargent

Se c’è una cosa che amo è l’arte vista dagli artisti. Perché un vero artista riesce a vedere nelle opere d’arte quello che nessuno è in grado di cogliere…

Sorgente: Il Perseo di Cellini secondo Singer Sargent

Categorie
Varie

QA turismo cultura& arte-Archeologia: scoperto l’ingresso dell’Agorà di Segesta

In Sicilia, il parco archeologico di Segesta si appresta a riaprire presentando il nuovo e monumentale ingresso all’Agorà, rinvenuto durante la campagna di scavi, in corso di realizzazione.

L’area era stata scavata già negli anni ’90, ma oggi sono sorte nuove e importantissime scoperte. Insieme all’ingresso dell’Agorà è stata rinvenuta “anche una significativa epigrafe, che potrà essere ammirata grazie a un nuovo percorso pedonale che consentirà di godere della parte più monumentale dell’antica Segesta e dal quale si potrà agevolmente ammirare l’ala Nord-Est della “Stoà” (il porticato), un edificio su due piani di eccezionale valore, che è stato rimesso in luce grazie alle ricerche condotte in convenzione con i professori Carmine Ampolo e Cecilia Parra della Scuola Normale Superiore di Pisa”, afferma in una nota la Regione siciliana.

Leggi l’articolo